Pesci Pericolosi

Andare in basso

Pesci Pericolosi

Messaggio Da Anthony78 il Mar Set 27, 2016 12:07 am



《 Tracina 》

Le tracine presentano un corpo cilindrico ma appiattito sul ventre (sono pesci che vivono principalmente sul fondo), con testa arrotondata, bocca molto grande rivolta verso l'alto e occhi posti molto in alto sulla testa.
Le pinne pettorali sono ampie, le ventrali piccole. La lunga pinna dorsale è preceduta da una pinna formata da 5-6 raggi-spine cavi, collegati a una ghiandola velenifera. Altre spine velenifere sono poste sull'opercolobranchiale. La pinna anale è opposta e simmetrica alla dorsale. La pinna caudale è a delta. La livrea è variabile da specie a specie, anche se tutte presentano un ventre giallo-bianco, mentre il resto del corpo ha un colore di fondo bianco, giallo o beige marezzato di bruno o di nero.
Le dimensioni variano dai 15 cm di Trachinus collignoni ai 53 cm di Trachinus draco.


Ultima modifica di Antonio il Mer Set 28, 2016 2:40 pm, modificato 4 volte
avatar
Anthony78
Administrator
Administrator


Torna in alto Andare in basso

Re: Pesci Pericolosi

Messaggio Da Anthony78 il Mar Set 27, 2016 11:22 pm



《 Pesce Prete 》

È un pesce assolutamente inconfondibile a causa della testa molto grande e piatta con occhi, narici e bocca rivolti verso l'alto. La bocca è molto grande ed armata di denti appuntiti con un'appendice vermiforme inserita sulla mandibola. Dietro l'opercolobranchiale sporge una lunga e robusta spina velenifera. Le pinne dorsali sono due: la prima è piccola, di colore nero e di forma triangolare mentre la seconda è lunga ed opposta allapinna anale, le pettorali sono grandi e la pinna caudale tronca.

Il colore è bianco sul ventre e sulla pinna anale mentre il dorso ed i fianchi sono bruni, talvolta con macchiette chiare.

Raggiunge i 30 cm ma è abitualmente più piccolo.


Ultima modifica di Antonio il Mer Set 28, 2016 2:42 pm, modificato 1 volta
avatar
Anthony78
Administrator
Administrator


Torna in alto Andare in basso

Re: Pesci Pericolosi

Messaggio Da Anthony78 il Mar Set 27, 2016 11:25 pm



《 Scorfano 》

È riconoscibile da tutte le altre Scorpaena per le appendici carnose sul mento, nessun'altra specie le ha. C'è anche una appendice allargata sull'occhio.
Per il resto è simile alle altre scorpene, con testa massiccia (forse in proporzione più grande che nei congeneri) spinosa e coperta di appendici cutanee.
Il colore è in genere rosso vivo ma può presentarsi anche rosa, bruno o giallo zolfo, variegato di scuro in vari modi e, in genere, con una macchia nera al centro della pinna dorsale.
Raggiunge 50 cm di lunghezza.


Ultima modifica di Antonio il Mer Set 28, 2016 2:44 pm, modificato 1 volta
avatar
Anthony78
Administrator
Administrator


Torna in alto Andare in basso

Re: Pesci Pericolosi

Messaggio Da Anthony78 il Mar Set 27, 2016 11:26 pm



《 Trigoni 》

Sono caratterizzati dal corpo piatto romboidale, con margine laterale del capo che si continua col margine anteriore delle grandipinne pettorali a forma di ali. Le specie più grandi raggiungono i 4 m di lunghezza. Gli occhi sono posti sul dorso, la bocca è ventrale. La pinna dorsale è assente o appena abbozzata. La coda è sottile e lunga, e nella maggior parte delle specie è dotata di unaculeo velenoso; negli esemplari di maggiori dimensioni, l'aculeo può arrivare fino a 35-40 centimetri di lunghezza, ha un profilo dentellato ed è rivestito da una guaina epiteliale.[2]

Alla radice dell'aculeo si trovano dueghiandole velenifere che secernono una sostanza composta dagli enzimi 5-nucleotidasi e fosfodiesterasi, che distruggono le cellule, e da serotonina, che provoca contrazioni muscolari[senza fonte]. L'azione di tale complesso enzimatico è necrotizzante e a questo si unisce la possibilità di infezioni batteriche anche gravi.[3][4]

A seconda della zona colpita dall'aculeo, il decorso può arrivare ad essere mortale (si veda l'esempio del conduttore televisivo Steve Irwin, morto in Australia in seguito a un colpo ricevuto da un trigone il 4 settembre 2006)


Ultima modifica di Antonio il Mer Set 28, 2016 2:46 pm, modificato 1 volta
avatar
Anthony78
Administrator
Administrator


Torna in alto Andare in basso

Re: Pesci Pericolosi

Messaggio Da Anthony78 il Mar Set 27, 2016 11:38 pm



《 Pesce Palla 》

Il Pesce Palla appartiene alla famiglia dei Tetraodontiti. Questo termine deriva dalla tradizione greca e sta ad indicare una caratteristica di cui sono in possesso gli appartenenti a quest’ordine: i Tetraodontiti hanno un becco che è composto dalla fusione di quattro placche dentarie. Grazie a questa particolarità riesce a mangiare anche le conchiglie.

Le specie di pesce palla esistenti sono molteplici e arrivano fino a quota 185; vivono principalmente in acque dolci o salmastri, e sono presenti soprattutto in mari tropicali. A volte può capitare di trovarlo con stupore anche nei nostri mari, come accaduto nello Stretto di Messina lo scorso inverno.

Rispetto alla riproduzione di questo pesce vediamo che il maschio e la femmina si corteggiano prima dell’accoppiamento vero e proprio. Dopo di che rilasciano rispettivamente spermatozoi e uova vicini, in una zona sicura. Il maschio cura per i successivi 6-8 giorni i piccoli, cioè fino alla schiusa. Quando nascono i piccoli vengono accuratamente protetti dal padre che li porta in una buca finchè non saranno in grado di avventurarsi in mare aperto.
Il peso di questa specie può raggiungere i 6,5 kg, per gli 80 cm di lunghezza.

Il pesce palla è una specie molto strana e che attua unastrategia di difesa ogni qualvolta si trovi in difficoltà: comincia a gonfiarsi a di aria o acqua e diventa proprio come una palla, come dice il nome. Questo, infatti, caratterizza proprio la sua morfologia, l’esser quasi come una palla.
In questo modo riesce a generare spavento nell’aggressore e a difendersi. Prima che però si sgonfi passano alcune ore.

Il pesce palla è noto, oltre per le caratteristiche citate in precedenza, anche perchè è definito essere uno dei pesci più velenosi; nelle loro viscere sono presentitetrodotossina, una neurotossina 1200 volte più letale del cianuro che prende il nome proprio dalla famiglia di cui questi pesci fanno parte; agisce bloccando il sistema nervoso e a tutt’oggi non ne esiste alcun tipo di antidoto. Per uccidere una persona ne basta appena un mg.
Come fare a capire quando si è in difficoltà?
Quando si ingerisce questo pesce si percepisce il primosintomo in un periodo che va dai 25 min. – 3 ore dopo. Si sentono labbra e lingue intorpidite.
Dopo di che si manifesta in noi una fase di vomito, e incontinenza, si può anche giungere alla paralisi grave. La vittima riesce a rimanere cosciente ma non può muoversi.

Detto questo però dobbiamo affermare che le carni del pesce palla sono davvero gustose, saporite e delicate. Lo chef sarà in grado di togliere quella tossina a far provare così il brivido di aver mangiato un “pesce velenoso”.


Ultima modifica di Antonio il Mer Set 28, 2016 2:48 pm, modificato 1 volta
avatar
Anthony78
Administrator
Administrator


Torna in alto Andare in basso

Re: Pesci Pericolosi

Messaggio Da Anthony78 il Mar Set 27, 2016 11:43 pm



《 Medusa 》

La medusa è un animale planctonico, in prevalenza marino, appartenente al phylumdegli Cnidari, che assieme agli Ctenoforiformavano quelli che erano una volta iCelenterati.

Generalmente rappresenta uno stadio del ciclo vitale che si conclude dopo lariproduzione sessuata con la formazione di unpolipo. Alcuni studi hanno verificato che la medusa Turritopsis nutricula è potenzialmente immortale perché è dimostrato che, col passare del tempo, è in grado di ringiovanire sempre di più fino a ricominciare un nuovo ciclo di vita. Questo processo di ringiovanimento sembra essere causato da forti fattori ambientali che partecipano ai mutamenti cellulari dell'organismo.
avatar
Anthony78
Administrator
Administrator


Torna in alto Andare in basso

Re: Pesci Pericolosi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum